Cosa mettere nel bagaglio a mano

Un piccolo e personale prontuario di oggetti indispensabili da inserire nel bagaglio a mano, compresi quelli dedicati ai bambini.

Uno dei momenti fondamentali della preparazione di un viaggio è la scelta delle cose da mettere nel bagaglio a mano.

Devono essere pochi oggetti (il concetto di poco per una donna ovviamente è relativo), indispensabili (altrimenti il suddetto bagaglio peserà in maniera insopportabile e di solito si hanno solamente 10 kg a disposizione), essenziali e ovviamente utili nei vari momenti del viaggio.

 

Bagaglio a mano da donna

Se si viaggia in due, è consigliabile dividersi gli oggetti di valore, in modo tale da non aver tutto concentrato in un unico bagaglio a mano.

In tanti anni di viaggio sono arrivata alla conclusione che se non posso diminuire (troppo) le cose da portarmi dietro, allora l’unica soluzione è quella di compattarle il più possibile per argomento, in modo da avere all’interno del bagaglio a mano tanti mini organizer ben identificabili e ordinati. In questo modo avrò tutto a portata di mano in maniera facile e veloce.

Documenti, carte di credito, banconote e cellulare

Sono gli oggetti più importanti di tutti: senza questi elementi tutto il resto è inutile, quindi occorre riporli in maniera sicura e possibilmente a portata di mano, per averli sempre reperibili per controlli, emergenze e pagamenti.

Il mio consiglio è di utilizzare porta documenti separati per categoria ma compatti e pratici da trovare all’interno del bagaglio: passaporti e carte di imbarco, piccolo portafogli da viaggio, cartellina con le varie stampe da utilizzare etc.

Attrezzatura fotografica

Dipende molto da quanto materiale siete abituati a portare in viaggio con voi. Se si tratta di pochi pezzi, basta una piccola borsa da tenere all’interno del vostro zaino o borsa a mano, se invece parliamo di un’attrezzatura completa allora forse conviene valutare un bagaglio dedicato con scomparti pensati per i vari obiettivi e accessori.

Kit medicine salvaviaggio

Sul capitolo medicine in viaggio ognuno ha le sue teorie e le sue esigenze. Io non amo trovarmi in imbarazzo o in difficoltà e sono consapevole di portare l’intero mondo farmaceutico (per coprire qualsiasi casistica) in un apposito beauty riposto nella valigia da imbarcare.

Di conseguenza non posso essere da meno nemmeno per il bagaglio a mano. Voglio sentirmi tranquilla, soprattutto se devo affrontare tante ore di viaggio e magari più voli: mi basta una piccola pochette da borsetta con gli indispensabili per mal di testa, dissenteria e dolori addominali, ansia, allergia e herpes (che può scaturire senza preavviso in qualsiasi momento). In tutto non più di 5 blister.

Mini trousse di prodotti da toilette

Si spera di non doverla usare (se non per piccoli gesti quotidiani in aereo), perché in quel caso avranno perso il bagaglio. Può in ogni caso tornare utile per affrontare lunghi trasferimenti aerei: una piccola pochette con mini flaconcini di crema idratante, sapone, dentifricio, spazzolino da viaggio, profumo, liquido delle lenti e se proprio volete essere coperti al massimo anche un mascara e una matita di riserva.

Peso inutile? Questo sta a voi giudicarlo, in base alle vostre abitudini.

Mini trousse di oggetti utili

Ogni donna ha i suoi piccoli oggetti indispensabili da portare in viaggio. I miei? Uno specchietto, lo scatolino delle lenti a contatto (con un paio di riserva), un burro cacao emolliente, un gloss per le labbra e il dolcificante per trangugiare ettolitri di schifoso caffè dell’aereo senza inglobare troppe calorie. Ci aggiungerei anche elastici per capelli, vista la mia chioma leonina ribelle.

Cambio intimo e t-shirt di riserva

Tenere sempre un cambio di biancheria intima e una maglietta è una buona regola: a parte lo smarrimento bagagli, può sempre capitare di rovesciarsi addosso un succo di frutta!

Vi consiglio di utilizzare un organizer di piccole dimensioni che vi permetta di tenere tutti gli indumenti insieme e a portata di mano occupando il minor spazio possibile.

Caricabatteria/batteria portatile

Il cellulare serve a poco se non è carico. E’ quindi fondamentale avere sempre dietro il cavo usb munito di presa e magari una batteria portatile (carica però) di riserva.

Kindle

Una volta non partivo senza un libro in borsa. Ora ho capito quanto sia un peso davvero eccessivo: non solo perché una volta finito il libro durante il viaggio, ti rimane un oggetto superfluo da portare in giro, ma anche perché da quando sono diventata mamma, le occasioni per leggere sono davvero risicate. Ho optato quindi per un dispositivo di lettura digitale, il Kindle per intenderci: pratico, maneggevole, leggero e che contiene non solo tantissimi libri (nell’utopica ipotesi di finirne uno) ma anche documenti di viaggio e guide in pdf.

Sciarpa

Per me è uno degli oggetti più utili. Chi è sceso almeno una volta da un aereo con il mal di gola alzi la mano! La sciarpa serve proprio a ripararsi dalla malefica aria condizionata che sparano a manetta durante i voli. Meglio ancora se è di quelle grandi e avvolgenti che all’occorrenza funge anche da stola per le spalle.

Mascherina per occhi

Nonostante siano 4 anni che non riesco più a dormire decentemente in aereo (causa prole), è un accessorio che lascio sapientemente nella mia borsa da viaggio. Si sa mai che prima o poi riuscirò a riutilizzarlo!

 

Cose da NON mettere nel bagaglio a mano

Esiste anche una lunga lista di oggetti proibiti, che assolutamente non possono essere portati a bordo con il bagaglio a mano e che vi verranno buttati dagli addetti della sicurezza.

 

Bagaglio a mano per i bambini

Qui si apre il capitolo figli. A parte la borsa del cambio per bambini piccoli che ancora indossano il pannolino e la famosa busy bag, ovvero uno zainetto con i giochi-intrattenimento, chi viaggia con bambini al seguito deve prevedere anche alcuni oggetti a loro dedicati. Ovviamente la composizione varia moltissimo in base alle caratteristiche del singolo bambino, all’età e alle sue esigenze.

Un cambio completo

Dal calzino alla felpa, per esser pronti a qualunque necessità, anche due cambi se la durata complessiva del viaggio è molto lunga e prevede più voli e tante ore negli aeroporti.

Snack per il viaggio

Nostro figlio non ama particolarmente i pasti aerei. Almeno per il volo di andata mi attrezzo con cracker, frutta, carote e la sua bottiglietta d’acqua. Vi ricordo che il baby food è ammesso a bordo, a patto che venga riposto separatamente e segnalato al momento dei controlli di sicurezza. Potrebbe esservi richiesto di analizzare i liquidi.

Cappellino e sciarpina

L’aria condizionata ha effetti soprattutto sui piccolini ed è bene essere premuniti. Inoltre, se la meta è fredda, vi serviranno all’arrivo per uscire dall’aeroporto.

Calzini antiscivolo

Li trovo molto pratici nei viaggi in aereo. Permettono di levare loro le scarpe (durante i lunghi tragitti), scorrazzare per l’aereo senza sporcarsi i calzini e allo stesso tempo tenere i piedini al caldo durante le nanne.

Riduttore portatile e pieghevole per il water

Le toilette degli aerei sono una delle cose più orripilanti al mondo. Per proteggere il vostro bambino questo può essere un valido aiuto.

Ammetto che con un maschietto il problema si pone poco (in effetti lo abbiamo usato pochissime volte), ma con le femminucce credo sia davvero utilissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *