Halloween a New York, cosa fare e cosa vedere

Halloween è una delle feste americane per eccellenza, sentita così tanto dalla popolazione locale che anche i più cinici si vedranno strappare involontariamente un sorriso.

In realtà, la festa che celebra la vigilia di Ognissanti, la notte del 31 ottobre, nasce e deriva da una tradizione celtica europea, portata nel nuovo mondo proprio dai coloni del vecchio continente. E non solo: i riti pagani per esorcizzare la paura dei morti e delle anime vaganti, che si sprigionano con l’arrivo del grande periodo freddo, appartengono a molte culture, anche italiane, prima dell’avvento del cristianesimo, che le ha successivamente inglobate e reinterpretate in chiave religiosa.

Halloween negli Stati Uniti è una festa amata, celebrata e vissuta in maniera esagerata ed eccessiva, ma anche colorata, gioiosa e a misura di grandi e piccini. Sono un’appassionata sfegatata di questa ricorrenza, che festeggiamo anche a casa, ed erano anni che sognavo di viverla proprio come un’americana. Quest’anno ci siamo riusciti, durante un lungo soggiorno a New York nei 10 giorni precedenti al 31 ottobre.

A New York ci sono decorazioni ovunque come ragni giganti, mostri animati, scheletri di ogni genere, lapidi e streghe, per non parlare delle zucche (nella tradizione originale si intagliavano le rape), che addobbano i gradini delle case, che decorano negozi e caffetterie e che poi vengono intagliate e illuminate con le candele la notte del 31 ottobre. La fantasia si scatena e da vita alle installazioni più stravaganti e originali, tutte da fotografare.

Durante la nostra lunga permanenza a New York, siamo riusciti a vivere l’atmosfera di Halloween sotto tutti i punti di vista e a partecipare a diverse iniziative. Quello che più mi ha stupito, oltre alla grande partecipazione da parte di tutte le fasce di età, è lo spirito con cui vengono organizzate le manifestazioni. Mentre da noi in Italia, quasi sempre, le feste dedicate alle famiglie sono orientate al gusto esclusivamente dei più piccoli, qui a New York sono pensate e strutturate per far divertire “tutta” la famiglia, genitori compresi. Accanto ad attività e giochi per bambini, ci sono anche situazioni studiate per i genitori.

In questa guida, che raccoglie la maggior parte delle cose più importanti da fare e da vedere a New York ad Halloween, ho voluto essere il più esaustiva possibile ma indicherò con una zucchetta, gli eventi cui abbiamo effettivamente partecipato!

Feste a tema

A ottobre New York si anima di tantissimi eventi dedicati ad Halloween, soprattutto per i bambini. Le feste, che sono pensate per la popolazione locale, ovviamente si concentrano sempre nei week end, quando i genitori non lavorano e possono accompagnare i bambini.

Per questo motivo, se state progettando di visitare New York in questo periodo con i vostri bimbi, consultate sempre i siti ufficiali per verificare le date degli eventi e riuscire così ad “incastrare” tutto.

Ovviamente sarà impossibile partecipare a tutte le attività proposte in una città così vasta e articolata come New York. Il nostro consiglio è quello di individuare gli eventi che vi interessano di più, controllare i giorni più densi di attività e abbinarli alla visita delle relative zone o attrazioni in cui sono inseriti.

🎃Halloween Celebration al Museo di Storia Naturale

Non potevano scegliere location migliore per una festa di Halloween: sarà per il film Una notte al museo, che ha di fatto proiettato questo museo in una dimensione magica nell’immaginario collettivo, sarà per la sua atmosfera vintage e le luci soffuse, sarà per le sagome impagliate e gli scheletri, ma festeggiare Halloween al Museo di Storia Naturale è davvero divertente.

Ricordatevi che in occasione della festa il museo di storia naturale chiude a ora di pranzo, per permettere gli allestimenti e organizzare le attività. Viene riaperto il pomeriggio solo per le famiglie con bambini che partecipano all’evento con un biglietto a parte escluso dal City Pass e affini.

I bambini e i loro genitori, invitati caldamente a presentarsi vestiti a tema e armati di sacchetti e zucchette per i dolcetti, trascorrono il pomeriggio fra le 30 sale del museo, suddivise in 4 piani, alla ricerca di regalini, fermandosi ai banchetti che propongono piccoli lavoretti manuali da realizzare sul momento, cantando al karaoke, ricevendo palloncini elaborati, incontrando personaggi famosi dei cartoni come Il curioso George e assistendo a spettacoli e attività.

Nota di merito: nella grande sala della balena, avevano allestito un piccolo concerto per grandi e piccini. La band era vestita a tema “mostruoso” ma invece della classica baby dance che va tanto di moda, suonavano bella musica rock e blues per far divertire anche i genitori: 1000 punti! 👍🏻

🎃 Spooky Pumpkin Garden ai Botanical Gardens nel Bronx

All’interno dei Giardini Botanici di New York, nel quartiere del Bronx, si trova questo incantevole angolo dedicato ai più piccoli: fra laghetti, piccoli parchi giochi, angoli di esplorazione sensoriale, vengono disseminati oltre 100 spaventapasseri realizzati con rami e zucche intagliate!

E’ una vera meraviglia: un mondo fantastico ricreato con eleganza e creatività, reso ancora più spettacolare dall’esposizione di incredibili zucche giganti che faranno sbalordire i vostri bambini!

Noi abbiamo esplorato il giardino di mercoledì mattina, che prevede l’ingresso gratuito (il biglietto per i Botanical Gardens è abbastanza costoso) e purtroppo, essendo un giorno infrasettimanale, non c’erano molti bambini. Se preferite il caos e maggior atmosfera potete optare per gli eventi che si tengono nei fine settimana, come l’intaglio delle zucche insieme ad artisti locali, presentazioni dal vivo di serpenti e lucertole, laboratori creativi.

Il massimo sono le Spooky Pumpkin Nights: i bambini travestiti e armati di torce elettriche sono invitati ad esplorare il giardino, trovare gli spaventapasseri, raccogliere prelibatezze e vivere un’incredibile avventura serale!

Questo appuntamento di Halloween ben si abbina, in base ai vostri interessi, alla visita dei Botanical Garden, che sono davvero magnifici in autunno. All’interno anche un punto ristoro con cibo biologico e un meraviglioso shop!

🎃Halloween Parade and Pumpkin Flotilla a Central Park

Questo è uno degli eventi a tema Halloween più attesi dalle famiglie newyorkesi, poco frequentato dai turisti, dal momento che si svolge nella parte più lontana e meno famosa di Central Park, l’Harlem Meer, un laghetto nell’angolo nord-est del parco.

Il programma prevede dalle 16.00 alle 18.00 laboratori a tema per i bambini, che possono lasciare la loro zucca intagliata presso il Dana Discovery Center (c’è spazio solo per 50 zucche, chi arriva prima prende posto!). Quando arriva il tramonto le zucche, agganciate tra loro grazie a dispositivi galleggianti, vengono accese e trainate da una strega a bordo di un kayak e portate a spasso in mezzo al laghetto.

Devo essere sincera. Se avete intenzione di far divertire i bambini, soprattutto quelli più piccoli, la manifestazione è sicuramente adatta a loro: musica, prati su cui scorrazzare, lavoretti creativi, parata di costumi. Da un un punto di vista scenografico, invece, a me ha parecchio deluso: le zucche sono troppo poche in rapporto alla vastità del laghetto, la gente è tantissima e il tutto dura pochi minuti. Inoltre se non si prende posto con largo anticipo sulla riva, è praticamente impossibile vedere e fotografare l’evento.

Halloween Haunted Fair a Prospeck Park, Brooklyn

Questo grande evento dedicato ad Halloween, che si svolge nell’immenso e stupendo Prospeck Park a Brooklyn (realizzato da Frederick Law Olmsted, lo stesso che ha progettato Central Park), era nei nostri piani fin dall’inizio. Purtroppo il mal tempo che si è scatenato proprio il giorno della manifestazione, ha costretto gli organizzatori ad annullare l’evento.

Ogni anno viene creata una vera e propria fiera di Halloween (se avete visto la puntata di George su Halloween sapete di cosa si tratta) con tanto di carosello addobbato a tema, passeggiata spettrale nel parco (per bambini al di sopra dei 7 anni), casa stregata con visita guidata (Lefferts Historic House), attività per le famiglie, food trucks, storie del terrore e molto altro!

Boo at the Zoo, Bronx

©BronxZoo

Anche allo zoo del Bronx non poteva mancare un evento dedicato ad Halloween. Ad attendervi un labirinto di mais, spettacoli di magia, passeggiate nel cimitero degli animali, osservazione degli animali più spettrali, intaglio della zucca, dolcetto o scherzetto e l’immancabile piccola parata con i costumi più fantasiosi. E per i genitori? C’è il Bootoberfest, con birre artigianali e buona musica.

Haunted High Line Halloween

©TheHighLine

La High Line è una vecchia linea sopraelevata della ferrovia ormai in disuso e trasformata in una magnifica passeggiata fra giardini, angoli panoramici sulla città, panchine e piccoli bar.

Anche qui si organizza una festa di Halloween con attività dedicate alle famiglie, musica dal vivo, spettacoli di danza e caccia al tesoro.

Halloween Harvest Festival a Coney Island

©LunaParkConeyIsland

Il mese di ottobre a New York è tendenzialmente molto mite, con giornate tiepide e soleggiate. Anche se il luna park di Coney Island è un’attrazione turistica tipicamente estiva, potrebbe essere interessante visitarlo in una luminosa giornata autunnale: il parco in questa stagione è aperto solo i fine settimana, quando si svolge anche il festival di Halloween.

Vi attendono laboratori di intaglio delle zucche, intrattenimento per bambini, face painting e molte altre attività per un pomeriggio all’insegna del divertimento.

 

Decorazioni delle case

Halloween è una festa sentita dalla maggior parte dei newyorkesi ma andare a caccia di decorazioni è alquanto difficile: gli addobbi sono esposti a macchia di leopardo e principalmente nelle zone residenziali (tra cui Astoria, Queens e Bronx).

🎃 Chelsea Market

Se avete intenzione di passeggiare sulla High Line, una sosta al Chelsea Market è d’obbligo. Questa antica fabbrica oggi riconvertita a centro commerciale e mercato alimentare di alto livello, con moltissimi bistrot etnici e gelaterie, è particolarmente famosa per le sue decorazioni.

In occasione di Halloween realizzano moltissime installazioni animate davvero spaventose, ricreando un ambiente terrificante e spettrale di grande impatto.

🎃 Rockfeller Center

Molto delicate sono invece le decorazioni che si trovano nei giardini del Rockfeller Center, orientate più al tema autunnale che a quello di Halloween, con carretti, spaventapasseri impagliati e decine di zucche con cui scattarsi bellissime fotografie.

🎃 Brooklyn

Dire Brooklyn equivale a parlare di una città a parte. La zona è veramente immensa e sono soprattutto i micro quartieri residenziali a dare il meglio nelle decorazioni più originali: Brooklyn Heights, Cobble Hill, Boerum Hill, Carroll Gardens, Park Slope e Prospect Heights.

Il nostro consiglio è di andare a zonzo, lasciandosi guidare dall’istinto e passeggiare abbinando la visita del quartiere alla ricerca delle decorazioni.

🎃 Upper West Side e Upper East Side

Le zone a est e a ovest di Central Park, sono i quartieri residenziali più esclusivi ed eleganti di Manhattan, dove si trovano anche le scuole più prestigiose.

Passeggiando per le vie di grande bellezza, potrete incontrare stupende decorazioni, a volte decisamente imponenti e originali.

Le vie più addobbate di Upper West Side sono: sulla West 69th Street vicino a Central Park West, 79a strada tra Columbus e Amsterdam Avenue, 78th Street tra Columbus e Amsterdam Avenue, 87th Street tra Broadway e West End Avenue, 5th Street tra Columbus Avenue e Central Park West.

Le vie più decorate in Upper East Side sono: 78esima strada tra Park e Lexington Avenue, 92esima strada tra Park e Madison Avenues,  94a strada tra Park e Lexington Avenues, 95th Street tra Park e Lexington Avenue.

🎃 Village

Il Village è uno dei quartieri più pittoreschi, affascinanti e incantevoli della città, culla della Halloween Parade e sicuramente zona perfetta per fotografare decorazioni e allestimenti a tema autunno/Hallowen che incorniciano gli ingressi a scala delle case.

🎃 Harlem

Anche Harlem, come il Village, Brooklyn e molte altre zone di New York, vanta le sue brownstone house, ovvero le antiche case a schiera ottocentesche caratterizzate dall’arenaria rossa impiegata come materiale edilizio. A est di Malcolm X Blvd ne troverete moltissime addobbate a tema. Un’ottima scusa per una bella passeggiata nella parte antica di Harlem.

Vie più decorate ad Harlem: Astor Row , 130th Street tra Fifth e Lenox Avenue, e Strivers ‘Row , 138th e 139th Streets tra Adam Clayton Powell Jr. e Frederick Douglass Boulevards, Hamilton Terrace tra 141st e 144th Street.

 

Parate

Quando si parla di parata di Halloween a New York, si tratta della famosissima Halloween Parade del Village.

In realtà ne esistono moltissime a carattere di quartiere, realizzate in maniera locale per far divertire i bambini nei week end precedenti il 31 ottobre.

👉🏻Trova le altre parate di quartiere

🎃 Halloween Parade al Village

L’idea nasce nel 1973 dalla mente creativa del costruttore di marionette Ralph Lee che desiderava realizzare una “sfilata-spettacolo di burattini del quartiere errante” per i suoi figli e i loro amici. Nel corso degli anni è diventata sempre più grande, attirando la partecipazione di artisti e musicisti mascherati, scuole locali, gruppi musicali di tutti i generi, inclusi samba, Dixieland, gruppi africani, associazioni culturali e semplici abitanti del quartiere che desiderano sfilare.

Oggi, la sera del 31 ottobre, assistono alla parata 2 milioni di persone e vi partecipano quasi in 60.000, in gruppi o singolarmente, armati solo del proprio costume e della propria fantasia. Ogni anno c’è un tema che viene seguito solo dai gruppi più importanti e rimane come indicazione puramente facoltativa.

👉🏻Consulta la mappa del percorso

Impressioni

  • Fino all’ultimo ho avuto i miei timori. Avevo letto di maschere spaventose, di eccessi e di esagerazione. Arrivando sul posto ho invece capito subito che non avrei dovuto preoccuparmi: vi assistevano (e partecipavano) tantissime famiglie. Ci sono, è vero, maschere molto spaventose, ma anche tante che fanno decisamente ridere e molta musica che stempera l’atmosfera.
  • L’organizzazione è ottima: non abbiamo mai avvertito un senso di oppressione per la folla, giravano in cielo gli elicotteri della sicurezza e la polizia stava ovunque, disponibile a fornire informazioni e consigli.
  • A differenza di altre parate mastodontiche ed infinite, la Halloween Parade ha mantenuto il suo carattere di quartiere: al di là dei gruppi organizzati con i carri, sono moltissime le associazioni e le singole persone che sfilano per il puro piacere di travestirsi. A volte diventa anche la sede per manifestare pacificamente e ironicamente contro la politica e l’attualità.
  • Lo consiglierei a famiglie con bambini non troppo piccoli, più che altro per la grande quantità di gente e per la fatica a muoversi con i passeggini.

Come arrivare in metropolitana

  • Sixth Avenue (B,D,F,Q) to 23rd, 14th or West 4th Street Stations
  • Seventh Avenue (1,2,3,9) to 23rd, 18th, 14th, Sheridan Square or Houston Street
  • Eighth Avenue (A,C,E) to West 4th Street, Spring (questa è la stazione più vicina all’area della Line Up) o Canal Street Stations

Consigli per chi desidera sfilare

  • Possono partecipare tutti, grandi e bambini, basta essere armati di costume!
  • Occorre presentarsi a Canal Street, dove inizia la Sixth Ave, per formare la Line Up (per avere un accesso prioritario occorre fare una donazione e per unirsi ai gruppi basta acquistare un biglietto a parte).
  • Si deve arrivare fra le 18.30 e le 21.oo per aggregarsi alla sfilata.

Consigli per chi desidera assistere

  • La parata inizia intorno alle 19.00 e finisce verso le 24.00.
  • Vi consigliamo di recarvi in zona intorno alle 18.00 per trovare i posti migliori (soprattutto se avete bambini) e per accedere all’area prima che la zona venga interdetta e il passaggio limitato per motivi di sicurezza. La presenza della polizia e delle forze dell’ordine è impressionante.
  • Per evitare calca e assembramenti, molte fermate della metropolitana adiacenti all’area coinvolta vengono chiuse al pubblico. Il nostro consiglio è di lasciare la parata una mezzora prima della fine, se non avete intenzione di rimanere in zona per la serata, al fine di anticipare la massa di gente che confluisce verso i mezzi pubblici.
  • Se vi sembrerà tanta la gente accalcata intorno al percorso (e sinceramente pensavo molto peggio), non sarà nulla al confronto con la grande massa che circola in zona la notte di Halloween, una vera fiumana che si riversa nelle strade, che si accalca nei ristoranti e che si diverte fino a notte fonda. Tenete i bambini ben stretti per mano e vivete tranquillamente la serata perchè il clima è decisamente tranquillo, calmo e sicuro nonostante l’affollamento.
  • Se avete intenzione di cenare al Village, occorre prenotare con largo anticipo e scegliere un orario precedente o successivo alla parata.

Cobble Hill Halloween Parade

Decisamente più a misura di famiglie, sia per l’orario che per la minore partecipazione di massa, questa piccola parata di quartiere è pensata per i più piccoli.

Avremmo dovuto andarci anche noi, ma il mal tempo ha obbligato gli organizzatori a cambiare data, per noi inconciliabile con il nostro programma di viaggio.

Tompkins Square Halloween Dog Parade

Nel cuore dell’East Village, gli appassionati del genere canino non devono perdersi i fantasiosi costumi studiati per gli amici a 4 zampe!

La Tompkins Square Halloween Dog Parade è un divertimento spassoso: potrete ammirare improbabili costumi abbinati per cani e padroni.

 

Case stregate

Le case stregate sono una vera istituzione americana e attirano migliaia di visitatori alla ricerca dell’horror, di emozioni forti e di serate spaventose.

Ve ne sono di tutti i tipi, da quelle veramente terrificanti solo per adulti e ragazzi grandi alle esperienze moderate pensate per i più piccoli.

Per bambini

In America Halloween è considerato uno strumento psicologico per affrontare le paure legate all’infanzia come il buio, gli sconosciuti, i mostri, i fantasmi: visitare una casa stregata aiuta a esorcizzare la paura e saperla gestire, affrontandola razionalmente dopo averla vissuta in maniera irrazionale.

Gravesend Inn Haunted Hotel – Downtown Brooklyn

Gli studenti e la facoltà di Theatreworks, il dipartimento di tecnologia di intrattenimento del City Tech College, hanno costruito questo spettrale “hotel” al Teatro Voorhees che si ispira alle case animatroniche che vedete a parchi divertimento.
Età: dagli 8 anni

Halloween Murder Mystery al Mount Vernon Hotel – Upper East Side

In questo gioco di ruolo, liberamente basato sul resoconto storico di un giornale, uno scheletro non identificato è stato scoperto al Mount Vernon Hotel. Esplora il museo a lume di candela e raccogli gli indizi per svelare il mistero e risolvere il caso.
Età: dai 10 anni

Halloween Haunted House del Queens County Farm Museum

Non sai mai cosa troverai nella casa infestata dai fantasmi del Queens County Farm Museum. La casa sarà completamente buia all’interno e piena di sentieri tortuosi e sorprese improvvise, ma è generalmente considerata adatta per i bambini in età scolare. Alla fine del giro si può bere del sidro artigianale, scegliersi la zucca e perdersi nel labirinto di mais!

Per adulti e ragazzi

Sono per lo più attrazioni turistiche pensate per intrattenere i visitatori con spettacoli, attori in costume, effetti speciali ed escamotage a tema. Personalmente non le amo e le reputo tanto finte quanto scontate ma pare che in America siano gettonatissime.

  • Blood Manor: labirinti, attori in costume con trucco molto verosimile e stanze del terrore. Rigorosamente vietato ai minori di 14 anni.
  • Times Scare: si trova vicino a Port Authority e propone cocktail a tema, sangue (finto), scheletri e fantasmi è un pò una trappola per turisti.
  • Nightmare: al 107 di Suffolk Street, nel Lower East Side, accoglie i suoi ospiti con scenografie degne di Hollywood e attori professionisti. È considerata forse la più terrificante delle haunted house newyorkesi, che “spaventa gli avventori con sangue freddo e senza pieta’”, come scrive il quotidiano New York Times.

 

Luoghi infestati dai fantasmi

New York è una città dal passato e dalla storia illustre: molti affermano che sia la città più infestata dai fantasmi degli Stati Uniti, al punto che è stata scelta come location per il film Ghostbusters!

In questa sezione vi segnalo alcuni luoghi famosi per la loro “fama spettrale”: in realtà, visto il periodo, la componente fantasmagorica può diventare solo un pretesto per visitare luoghi insoliti e storici della grande mela, di sicuro al di fuori dei normali itinerari turistici.

La caserma dei Ghostbusters a New York – Hook and Ladder n. 8

Pur non essendo un luogo annoverato fra gli edifici stregati di New York, è assolutamente imperdibile. Da 20 anni è entrato nell’immaginario collettivo come la base dei famosi Ghostbusters!

Si trova nel quartiere di Tribeca, nella parte bassa di Manhattan, per la precisione al 14 di North Moore Street, all’incrocio con Varick Street, vicinissimo all’inizio del percorso della parata di Halloween.

Inutile dire che è una tappa da non perdere per i vostri figli: pur essendo una caserma dei pompieri tutt’ora attiva, gli addetti sono simpaticissimi, si prestano al gioco, la sera del 31 regalano dolcetti, fanno salire i bambini sul camion e si fanno fotografare. Inoltre qui si concentrano tutti coloro che per Halloween si vestono da Ghostbusters per una foto di rito!

Merchant’s House Museum

©Merchant’s House Museum

Un tempo appartenuta alla famiglia Tredwell, questa storica casa a schiera di Noho sembra avere un membro che vive ancora qui. Gertrude Tredwell, l’ultima Tredwell ad occupare la casa fino alla sua morte nel 1933, pare stia tenendo d’occhio la casa in cui è cresciuta.

Al di là delle “apparenti” presenze della vecchia proprietaria che si manifesterebbe con pianoforti che suonano, luci che lampeggiano e strane apparizioni, in realtà la Merchant’s House Museum è un interessante museo che illustra la vita quotidiana delle ricche famiglie di mercanti newyorkesi di fine ‘800, uno spaccato delle loro abitudini, del loro stile di vita e dei loro privilegi.

House of Death, 14 West 10th Street

Questa casa in pietra arenaria del Greenwich Village lungo la West 10th Street è stata testimone di molti dispiaceri, con le presunte morti misteriose dei suoi inquilini. La leggenda vuole che sia abitata dal ben 22 presenze tra cui il famoso scrittore Mark Twain. La visita della casa normalmente è inserita nei Ghost Tour.

Morris-Jumel Mansion

La casa più antica di Manhattan ha visto molte attività: dall’essere il quartier generale della Guerra Rivoluzionaria di George Washington alla proprietaria scandalosa Eliza Bowen Jumel (che sposò rapidamente il secondo marito Aaron Burr). Anche in questo caso, è l’occasione per ammirare un pezzo di storia della città.

The Ear Inn, The White Horse e Landmark Tavern

©TheEarInn

Sono tutti e tre annoverati fra i pub più antichi e affascinanti di New York.

The Ear Inn di Soho ha come “presenza” occasionale un antico marinaio di nome Mickey perito proprio di fronte al bar che non ha mai lasciato del tutto.

Il White Horse Tavern, invece, risale al 1880 circa ed è diventato il ritrovo degli scrittori all’inizio degli anni ’50. La storia racconta che il poeta Dylan Thomas si è letteralmente bevuto fino a morire per i troppi colpi di whisky ed è caduto sul marciapiede dove è deceduto. Si dice che il suo fantasma rimanga qui tenendo d’occhio il suo tavolo preferito.

Il Landmark Tavern, un saloon irlandese sul lungomare risalente al 1868, ha visto lavoratori portuali e marinai andare e venire nel tempo. E’ stato anche un covo del proibizionismo. Si racconta che alcuni suoi avventori non se ne siano mai andati: come il fantasma di un veterano della guerra civile, un confederato che fu pugnalato a morte in una rissa e una giovane irlandese che si dice sia morta per il colera o la febbre tifoide.

Ovviamente sono tutte ottime scuse per visitare i pub più belli di New York e gustarsi una buona birra in compagnia di divertenti leggende.

One if by Land, Two if by Sea

©oneifbylandtwoifbysea

Questo elegante e magnifico ristorante era la casa del vicepresidente degli Stati Uniti Aaron Burr. Pare che l’illustre ex proprietario, insieme alla figlia Theodosia e ad altri 18 fantasmi di varie epoche,frequenti ancora queste mura con scherzi dispettosi ai danni dei commensali. Adatto per occasioni speciali.

L’albero dell’impiccagione a Washington Square Garden

The Hangman’s Elm, ovvero l’albero dell’impiccato, ha più di 330 anni ed è l’albero più vecchio di tutta Manhattan. Qui venivano giustiziati briganti e traditori e sempre qui vennero sepolti circa 20.000 corpi, le vittime dell’epidemia di febbre gialla del diciannovesimo secolo.

 

Come fare “Trick or Treat?”

 

Se desiderate far vivere un’esperienza davvero unica e indimenticabile ai vostri figli, portateli a fare Trick or Treat, ovvero Dolcetto o Scherzetto, la cui formula originale è “Trick or Treat, Treat or Trick, Give me something good to eat!”

La tradizione vuole che derivi dalle leggende irlandesi secondo cui, nella notte delle tenebre, l’offerta di dolci fosse un modo per ingraziarsi le Fate e gli spiriti erranti che, in caso contrario, avrebbero giocato loro “brutti scherzi”.

Dove fare dolcetto o scherzetto

Per un turista, che non conosce le usanze locali, può essere difficile individuare le zone migliori per portare i propri bimbi a fare Dolcetto o Scherzetto. Come potrete ben immaginare, non saranno le aree commerciali di Midtown o quelle finanziarie di Lower Manhattan, ma occorre orientarsi sui quartieri residenziali, a maggior concentrazione di famiglie.

I quartieri dove andare a colpo sicuro sono: Upper West Side, Upper East Side, Greenwich Village, East Village intorno a Tompkins Square, Chelsea, Park Slope, Prospect Heights,Fort Greene, Brooklyn Heights, Carroll Gardens e Boerum Hill.

Ovviamente anche quartieri grandi come il Bronx, Staten Island, il Queens organizzano eventi ma sono molto più dispersivi e difficili da raggiungere.

Dove bussare

Per noi italiani che, nella migliore delle ipotesi mandiamo i nostri figli a bussare alle porte dei vicini di condominio, può essere complicato capire come individuare le case giuste cui suonare. In una grande città come New York è plausibile che non tutti festeggino Halloween (considerato il melting pot, ovvero la mescolanza di tante culture e religioni provenienti da tutto il mondo) o siano attrezzati per accogliere i bambini con i dolcetti.

Ma come si riconoscono le case giuste? Dagli addobbi! I bambini vanno a suonare ai portoni o alle case che espongono zucche intagliate e accese o decorazioni a tema Halloween. E’una specie di segnale che indica che i proprietari sono pronti ad accogliere i bambini e che partecipano alle tradizioni di Halloween. In alcuni casi vengono lasciati dei cestini sulle scale con messaggi che invitano a prendere i dolcetti e le caramelle. Questo vale anche per gli esercizi commerciali e i negozi.

Come raccogliere i dolcetti

I bambini americani sono attrezzati con cestini o zucche di plastica, con borsette o bracci/scheletri retrattili con sacchetti inclusi. Normalmente ognuno ha la sua attrezzatura, che riutilizza ogni anno, ma per un turista, può essere carino andare direttamente in un centro commerciale e acquistare tutto l’occorrente.

Non ha senso partire attrezzati dall’Italia: acquistate in loco e riporterete a casa oggetti originali!

Se partecipate a qualche evento a tema, spesso il cestino o il sacchettino viene fornito dall’organizzazione.

Quando inizia e quanto dura

Da tradizione Dolcetto o Scherzetto inizia al calar della sera, intorno alle 17.30/18.00: questo sia per un motivo di atmosfera, sia perché è l’orario in cui la gente torna a casa dal lavoro.

Potrete però vedere orde di bambini in giro anche nel pomeriggio, soprattutto nelle zone ad alta densità commerciale. Noi ad esempio, siamo passati per il Bronx verso le 15.00 e tutti i bambini erano già in giro a raccogliere dolcetti nei negozi.

La durata di Trick or Treat è variabile ma normalmente non supera le 2 ore: in America si cena verso le 18.30/19.00 e i bambini vanno a letto presto a causa della scuola. Tutto quello che viene dopo è dedicato normalmente agli adulti, tranne la parata del Greenwich Village a cui partecipano anche le famiglie.

Quale costume indossare

©JohnAndrewsCreativeSalem

La tradizione vuole che ci si vesta “interpretando” la figura che più ci fa paura, proprio per esorcizzarla. La realtà è che oltre a streghe, mostri, vampiri, zombie, maghi, fantasmi e mummie, ormai tutti si vestono come il nostro carnevale. I più gettonati sono ovviamente i Super Heroes, tra cui gli immancabili Avengers, e le principesse di ogni genere.

E gli adulti? A differenza dell’Italia, in cui vestirsi a tema è considerato un pò ridicolo per i “grandi”, in America e a New York è la normalità. Spesso le famiglie studiano dei progetti di gruppo, scegliendo un tema da sviluppare con tutti i membri del nucleo famigliare: Star Wars, The Incredibles, Guardie e Ladri, Coco&Family etc… E tutti vanno in giro orgogliosi e decisamente fieri del proprio costume!

 

Dove acquistare il costume per Halloween

©Jessica Lin

Essendo una tradizione diffusa, New York pullula di negozi che vendono oggettistica, costumi e attrezzatura per costruire e realizzare il proprio costume.

I più attrezzati:

  • New York Costumes: pensate a un personaggio del terrore e qui troverete tutto il materiale per impersonarlo!
  • Abracadabra Superstore: un negozio fornitissimo di tutto l’occorrente per travestirsi, make up ed emporio magico compreso, con la possibilità anche di affittare i costumi.
  • Halloween Adventure: ve ne sono 3 a New York e sono molto forniti di tutto quello che vi potrebbe servire.
  • Spirit of Halloween: sono negozi a tempo, che stanno aperti solamente nel periodo di Halloween ma propongono un vasto assortimento di costumi preconfezionati con tutto l’occorrente, ideale per chi non ha tempo di costruire il proprio travestimento in anticipo.
  • Village Party Store: se invece desiderate indossare solo qualche dettaglio per non stonare alle feste, potete visitare questi negozi specializzati in party a tema dove troverete piccoli gadget.

Se siete genitori appassionati di super eroi un pò in stile vintage e volete costruirvi il vostro costume con tanta fantasia e passione potete recarvi da Brooklyn Superhero Supply!

Si tratta di un negozio nerd per veri appassionati e animi originali. Cosa si possono trovare? Dispensatori di super poteri, guanti colorati, mascherine e glitter di ogni colore!

 

Pumpkin Patch

Una tradizione squisitamente americana è quella di portare i bambini la domenica ai Pumpkin Patch, ovvero i campi di zucche dove, armate di carretti, le famiglie vanno a scegliere la propria/e zucca da decorare o intagliare.

Ovviamente in una città grande come New York la cosa potrebbe essere abbastanza difficile, ma ci sono delle location facilmente raggiungibili per una gita fuori porta. Una volta acquistata la zucca e decorata la si può portare a uno degli eventi di Halloween scelti oppure decorare l’appartamento dove si alloggia e sentirsi come un vero americano.

  • Governor Island: presso il Nolan Park, ogni anno viene organizzato un simil pumpkin patch con zucche di piccole o medie dimensioni. E’ l’occasione per visitare un angolo insolito di New York e ritornare indietro nel tempo: qui infatti vi troverete immersi in un’oasi di pace e tranquillità che vi sembrerà lontana anni luce dal caos di Manhattan, dove si gira solamente a piedi e in bicicletta, non circolano auto, si cammina fra giardini, parchi e antiche dimore storiche.
  •  Fort Greene Park, Brooklyn: anche qui, durante il Festival di Halloween, viene organizzato un pumpkin patch.
  • Queens County Farm Museum: in questa meravigliosa fattoria risalente al 1697 si organizzano le raccolte delle zucche nel mese di ottobre.
  • Elwood Pumpkin Farm: se avete in mente una gita a Long Island allora potete visitare questa fattoria dove pullulano le zucche!

 

Eventi fuori città

Senza andare troppo lontano, esistono bellissime località appena fuori New York per abbinare una gita fuori porta con un evento dedicato ad Halloween.

Alle porte di New York

Historic Richmond Town – Staten Island

In questo meraviglioso villaggio risalente al 1695 è possibile immergersi nella vita locale dell’epoca: i visitatori possono passeggiare attraverso questo museo a cielo aperto e visitare la più antica scuola negli Stati Uniti, guardare un falegname o uno stagnino all’opera, imparare a fare il sapone o vedere il fabbro del villaggio affannarsi nelle sue attività grazie a rievocazioni e laboratori.

Il villaggio di Richmond si trasforma a tema Halloween d’epoca in occasione della festa più terrificante dell’anno!

Old Bethpage Village Restoration – Long Island

Un altro luogo ideale per immergersi nelle vecchie atmosfere di una volta e immaginare come potesse essere la vita di New York e dintorni nei secoli scorsi è l’Old Bethpage Village Restoration. Non è solamente una collezione di case storiche ma un vero viaggio indietro nel tempo: uno staff esperto di interpreti in costume riporta in vita gli edifici con racconti e storie sulle case e le persone che li hanno occupati.

Si possono vedere dal vivo gli antichi mestieri, acquistare prodotti di una volta e ovviamente partecipare agli eventi organizzati per Halloween come i ghost tour, le case stregate (a misura di piccoli), laboratori a tema e molto altro!

Nella Hudson Valley

Risalendo lungo il fiume Hudson verso nord si incontrano deliziosi villaggi molto simili al New England: case storiche, aspetto pittoresco, cura nei dettagli delle decorazioni. Inoltre la valle dell’Hudson, nel periodo autunnale, si colora grazie ad un meraviglioso foliage.

🎃The Great O’Lantern Blaze – Croton-on-Hudson

Per tutto il mese di ottobre e di novembre, questa incantevole cittadina diventa famosa per il suo festival delle zucche intagliate. Ad attendervi un percorso obbligato all’interno della tenuta del Van Cortlandt Manor con 7.000 zucche illuminate e trasformate da abili scultori in scenografiche installazioni che riproducono incredibili scene come la Statua della Libertà, Castelli dei Cavalieri, dinosauri, ragnatele giganti, un planetario di zucche e molto altro.

Ricordatevi che i sentieri sono fangosi e non molto adatti ai passeggini. Adatto a tutte le età.

Vista l’altissima affluenza di persone, vi consigliamo di acquistare i biglietti con largo anticipo, di scegliere i primi spettacoli (dopo le 19.30 la folla è assurda e si formano code incredibili per entrare e uscire) e di recarvi con un’ora di anticipo per parcheggiare in tranquillità. La visita dura circa 45 minuti.

In loco c’è un fornitissimo negozio con gadget e oggetti a tema, una tea house con dolcetti e bevande calde e uno stand di birra artigianale!

Horseman’s Hollow – Sleepy Hollow

©HudsonValley

Nel bucolico contesto del Philipsburg Manor, un complesso artigianale risalente al 1750, si partecipa ad una terrificante passeggiata attraverso i terreni di un villaggio infestato da vampiri, cadaveri in decomposizione e altre creature raccapriccianti rese folli dal cavaliere senza testa per poi cercare di sopravvivere agli orrori della Scuola di Ichabod.

Gli attori professionisti, gli effetti speciali high-tech, i costumi elaborati e il trucco cruento contribuiscono a creare un’esperienza agghiacciante. SOLO per bambini sopra i 10 anni. Alto livello di terrore!

Purtroppo, a causa dell’evento in corso, durante il periodo della manifestazione la visita della tenuta è sospesa.

Irving’s Legend – Sleepy Hollow

©HudsonValley

I fan di Washington Irving vorranno anche dare un’occhiata a questo evento, in cui The Legend of Sleepy Hollow  prende vita in una drammatica performance di 45 minuti di maestri narratori. La rappresentazione, che si svolge nella Old Dutch Church, racconta la leggenda del cavaliere senza testa, Ichabod Crane, Brom Bones e Katrina Van Tassel. Allietato da musica spettrale dal vivo, lo storytelling incanta tutti gli spettatori.
Età consigliata: sopra i 10 anni.

Jay Ghoul’s House of Curiosities – Tarrytown

©Lyndhurst.org

Nella bellissima cittadina di Tarrytown, che merita una visita per i pittoreschi negozi e caffetterie del centro, si trova Lyndhurst, un’elegante e affascinante dimora d’epoca.  Qui si svolge uno spettacolo a tema, che cambia ogni anno, basato su classiche storie di gialli.

La performance, della durata di 40 minuti, si svolge esclusivamente di notte, quando la villa si anima grazie a luci e decorazioni di Halloween. Mentre l’esperienza serale si rivolge solo agli adulti, a ragazzi adolescenti e bambini in età scolare, la visita diurna è alla portata di tutti per ammirare le magnifiche decorazioni di Halloween.

Home of the Legend – Irvington

©HudsonValley

Si svolge durante il giorno, quindi può anche essere un preludio al Blaze. Una versione rinnovata di ciò che in precedenza era “La leggenda dietro la leggenda”: include un tour della casa di Washington Irving, con dimostrazioni di presenze spettrali e leggende sui vampiri, oltre ad attività artistiche a tema Halloween, caccia al tesoro, giochi storici, spettacoli di ombre e altro ancora.
Età: adatto a tutti i bambini

Halloween Train Show  – Somers

Presso il Lasdon Park & ​​Arboretum è possibile vivere la magia di Halloween del tutto priva di paura e elementi di terrore in un contesto naturale decisamente adatto ai più piccoli.
Età consigliata: bambini sotto gli 8 anni.

The Haunt at Rocky Ledge – North White Plains

©hauntatrockyledge

Si possono visitare due case infestate da fantasmi, sentieri boscosi spettrali e l’unico campo di grano infestato a Westchester. Questa attrazione vanta tattiche di spavento realizzate da attori professionisti, con meno enfasi su animatronics e altre tecnologie.
Età consigliata: sopra i 10 anni.

Scared by the Sound – Rye

©Scaredbythesound

Da quasi 20 anni questo spettacolo terrorizza i suoi visitatori: la Scared by the Sound Haunted House vi farà vivere un’avventura spettrale, spaventosa e oscura con personaggi inquietanti, brividi e paura, ambientata in una casa infestata da fantasmi e nel cimitero di Playland.
Età consigliata: sopra i 10 anni.

 

Nel vicino New England

A circa un paio d’ore di auto da New York, si raggiunge facilmente il favoloso territorio del New England, dove le tradizioni di Halloween sono estremamente vissute e sentite.

Uno spunto di viaggio interessante potrebbe essere quello di abbinare la visita del New England nel periodo del foliage con una permanenza a New York.

👉🏻Scopri il nostro itinerario in New England in autunno

🎃Jack-O-Lantern Spectacular

Durante il nostro viaggio in New England, abbiamo visitato questa installazione assolutamente fantastica, la Jack O’Lantern Spectacular, a nostro avviso la migliore di questo genere: 10.000 zucche intagliate e scolpite come vere opere d’arte, con una precisione e livello di dettagli e sfumature da sembrare quadri veri.

Un percorso obbligato si snodava all’interno dello zoo di Providence passando attraverso una serie di aree tematiche: animali, film celebri, personaggi del terrore, quadri famosi, tutti rigorosamente intagliati nelle zucche, con ambientazioni e musiche a tema.

La visita dura circa 1 ora e mezza, il percorso si presta anche all’uso passeggini e lo spettacolo è adatto a tutte le età.

Pumpkin Festival di Laconia

Un altro festival dedicato all’autunno e ad Halloween è il New Hampshire Pumpkin Festival di Laconia: nella splendida cornice della cittadina storica di Laconia, ogni anno il festival richiama 40.000 persone per ammirare la favolosa torre di 20.000 zucche.

La manifestazione, a differenza delle altre di questo genere, si presenta come un vero e proprio festival e propone anche un vivace assortimento di cibi tradizionali, giostre e musica dal vivo, una colazione con pancake alle zucche, laboratori creativi e sfilata di costumi.
Adatto a tutte le età.

🎃 Haunted Happenings a Salem

©John-Andrews-Creative-Salem

Ultimo ma non per importanza, il grande evento dedicato ad Halloween nella città delle streghe per eccellenza, Salem, in Massachusetts.

Durante tutto il mese di ottobre, si svolgono gli Haunted Happenings (eventi stregati) che raggiungono il culmine nella notte tra il 31 e l’1° di novembre: tutta la città è in fermento, costantemente in festa con mercatini, intrattenimenti, eventi gastronomici, lettura delle carte, balli in maschera e molto altro.

Noi abbiamo avuto la fortuna di visitare Salem una domenica di ottobre e l’atmosfera è davvero unica, divertente e assolutamente Halloween Style: streghe e maghi ovunque!

La notte del 31 ottobre, dopo il tramonto, quando la gente si raduna nel cuore della città, con costumi caratteristici ha inizio la grande parata a tema. Successivamente le streghe danno il benvenuto agli stranieri giunti a Salem da tutto il mondo.

Il cuore della manifestazione è il Salem Witches Halloween Ball, il gran ballo delle streghe. Per l’occasione si svolge un rituale sacro di tamburi, per onorare la morte, i segreti divini nascosti e celebrare la magia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *