La sorprendente Phnom Penh

Quelli che seguono sono vecchi appunti del periodo 2001-2012, scritti mentre eravamo in viaggio, il più delle volte durante i trasferimenti su bus o treni. Pensiamo possano comunque essere interessanti e utili.

Siamo arrivati a Phnom Penh in 5 ore di barca risalendo il Mekong.

La Lonely Planet ci aveva un pò terrorizzato parlando di fogne a cielo aperto, rischio inondazioni nel periodo delle piogge (il nostro), di rapine a mano armata, scippi frequenti e delinquenza evidente tanto da dedicare alla questione interi paragrafi e invece..abbiamo trovato una città accogliente, con un bel lungo fiume frequentato da giovani che giocano e bimbi, colorata, piena di caffè e ristorantini e ricca di cose da visitare.

Insomma, ci è proprio piaciuta!

Cose da ricordare

  • Il palazzo reale e la Pagoda d’Argento con tutto il suo sfarzo e il suo splendore.
  • L’orrore e la ferocia inaudita dei killing fields e il genocidio perpetrato dai khmer rossi: camminavamo sulle ossa e sui denti che sporgevano dalla terra…
  • La scuola S-21, il luogo degli orrori e delle torture: non potremo mai dimenticare il senso di paura e di morte che quelle aule ancora trasmettono.
  • Viaggiare in tuc tuc con il vento e anche la polvere in faccia 😉
  • Pranzare al vivace mercato della città con pesce alla griglia e frittelline di riso.
  • I macachi che correvano sui fili elettrici della città.
  • Lo sguardo tenero dei bambini che chiedono l’elemosina e quello lascivo degli ultra sessantenni che non sono in città per fare il classico turismo…
  • Il cielo blu che ci ha fatto sorridere e gioire dopo giorni di pioggia e grigio.
  • Luca accanto a uno dei 7 sopravvissuti all’orrore del S- 21 per una foto storica: incredibile che dopo tutto quello che hanno subito in quel luogo oggi stiano ancora lì tutto il giorno..
  • Sedersi sul lungo fiume a godersi il tramonto e la brezza fresca.
  • Stare seduti a un caffe, girarsi e veder passare un elefante in mezzo al traffico cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *