Lavoretto creativo per bambini: come creare un alveare con le api

Oggi inizia ufficialmente una nuova  e bellissima collaborazione con Antonella Pal, una giovane (nonché bravissima) crafter abruzzese che lavora da anni nel campo dell’handmade. Ci siamo ritrovate per caso, abitando a pochi chilometri di distanza e scoprendoci accomunate da una grande passione: essere mamme attive e curiose.

Antonella è una super mamma (che coinvolge la sua bimba in mille avventure creative), di grande talento, con un gusto incredibile e una capacità di trasformare qualunque materiale (soprattutto quelli di riciclo) in piccoli oggetti poetici. Anche lei è una grande appassionata di libri e albi illustrati e ha trovato interessante la mia rubrica Una fiaba al giorno.

Così, insieme, ogni settimana uniremo le nostre passioni, creando qualcosa di unico: sceglieremo un albo illustrato che ci servirà come spunto per trovare una nuova chiave di lettura, un’ispirazione creativa diversa per ognuna di noi ma accomunata dallo stesso libro. Io vi illustrerò un’attività ludica ed educativa, che possa far “lavorare” con immagini, parole e colori i vostri bimbi, mentre Antonella vi proporrà un progetto di cucito creativo che possa essere facilmente realizzato dalle mamme per trasformarlo in uno strumento di lettura, magari animata.

Che ve ne sembra? Io sono già innamorata di questo percorso insieme!

P.s. Avete già letto l’intervista in cui mi ha coinvolta poco tempo fa?

 

Vita da Ape

Ieri è stata la giornata internazionale della Terra, l’Earth Day! In questo giorno importante abbiamo voluto ricordare un tassello fondamentale del delicato equilibrio del nostro pianeta: le api!

Perfino Google ha celebrato il 50° anniversario della Giornata della Terra con il suo Doodle dedicato proprio alle api e al loro importantissimo ruolo.

La scelta del libro per la nostra lettura quotidiana non poteva che essere questo: Vita da Api, edito da Terre di Mezzo. Un libro stupefacente, che racconta con estrema semplicità l’importanza e la vita delle api spiegandola ai piccoli attraverso i suoni, i colori e le immagini vigorose e piene di energia.

Alternando momenti di attesa con quelli frenetici della vita nell’alveare, Isabelle Arsenault e Kirsten Hall ci tratteggiano il ruolo fondamentale delle api, la loro vita e il loro ruolo. Purtroppo il nostro mondo le sta minacciando:  i cambiamenti climatici, l’abuso di pesticidi e la diffusione di parassiti stanno mettendo in pericolo la loro sopravvivenza.

In questo coloratissimo libro non si avverte la paura della distruzione ma si capisce il valore di questi innocenti insetti: è un modo per creare empatia fra i piccoli lettori e i piccoli insetti. Fra danze, filastrocche, giochi onomatopeici, scenette divertenti e personalità spiccate, si vuole instillare il seme dell’amore per la natura nelle menti dei futuri cittadini del mondo.

Un libro poetico e vigoroso che mette in luce la bellezza e l’intelligenza di queste creature tanto preziose per il nostro pianeta.

E al fondo del libro si trova un piccolo prontuario per capire il valore ecologico delle api: imperdibile per menti apete e curiose!

 

Educhiamo i bambini all’ecologia

Noi viviamo circondati dalla natura e con un bel giardino a disposizione: siamo nel regno delle api e mio figlio ne ha davvero paura. Questo laboratorio è servito moltissimo per avvicinarlo al meraviglioso mondo delle api, a scoprirne i segreti e ad ancorare molti concetti che stanno studiando in Scienze.

Cosa possiamo fare nel nostro piccolo per le api?

Le api nel loro viaggio in cerca di nettare, trasportano e diffondono il polline, indispensabile per fecondare le piante e dare così il via al ciclo della riproduzione delle piante, per la creazione dei semi e il loro germogliare che darà vita a nuove piante. Tutti noi, compresi i bambini possono essere di aiuto per salvaguardare questi piccoli insetti preziosi.

Coltivare fiori e piante intorno a noi

Le api amano moltissimo le piante aromatiche e i fiori! Piantiamone il più possibile! E noi abbiamo messo la menta, la salvia e il rosmarino che le api adorano!

Lasciamo stare le erbacce!

Anche se non sono molto estetiche, le erbacce e i fiori selvatici sono le principali fonti di cibo per le api. Io in questo sono un’asso: personalmente odio estirpare le erbacce!

Acquistiamo il miele dagli apicoltori locali

Se possibile, evitiamo di comprare il miele dei grandi produttori: prediligiamo i piccolo apicoltori e usiamo il miele per i dolci e per zuccherare il thè!

Non avere paura delle api

Personalmente adoro il cantilenante ronzio delle api ma molti bambini ne hanno tantissima paura: facciamogli capire che non hanno nulla da temere. Basta non importunarle e non agitarsi!

 

Gioco in Pannolenci Fa da te – Api in feltro

Come rendere la letture ai bambini più interessanti?
Ecco l’idea di Antonella Pal: realizzare per loro (o magari  con loro) dei pupazzi in tessuto per animare le letture e renderle più accattivanti.

 

Tutorial per creare un alveare con le api

Come trovare un modo divertente e accattivante per avvicinare i nostri bambini alla tematica delle api? Costruendo insieme a loro un alveare ricavato dai fine rotoli di carta con delle simpaticissime apette curiose.

Il procedimento è abbastanza lungo ma non complicato e vi permetterà di realizzare un bellissimo lavoretto creativo che i vostri bambini potranno appendere in camere e usare per costruire storie divertenti. Inoltre, per i bambini che vanno alla primaria, sarà un ottimo mezzo per imparare tutto sulle api, sulla loro vita e sul ruolo che hanno all’interno del delicato equilibrio della natura.

Cosa serve

  • colla vinilica e attack
  • forbice
  • matita e righello
  • rotoli fine carta igienica o scottex
  • pennarello indelebile
  • pennelli
  • contenitori delle sorprese dell’uovo Kinder
  • scovolini neri e argento/bianco
  • tempere
  • filo di nyolon trasparente

Un paio di note utili

  • i rotoloni dello scottex sono più comodi da piegare e da colorare (non avendo scritte) ma tendono ad afflosciarsi mentre li dipingete, mentre quelli della carta igienica sono più resistenti ma si fa fatica a dargli la forma e molti hanno le scritte che si coprono solo con diverse passate di colore.
  • per incollare gli scovolini ai contenitori Kinder si possono usare molti tipi di colla: se avete la pazienza di aspettare, allora potrete usare la vinilica ma se come me, la voglia di attendere non c’è, allora usate l’attack

Come realizzare un alveare

  • Per prima cosa occorre preparare le cellette. Potete scegliere lo spessore che volete dare al vostro alveare ma per renderlo più realistico vi consiglio di non scendere sotto i 4 centimetri.
  • Prendete il vostro rotolo, appiattitelo, tirate con il righello le linee che vi serviranno per tagliare le celle. A questo punto, piegatelo a metà prima da un lato verso l’interno e poi dall’altro, creando delle pieghe ben marcate.

  • A questo punto tagliate le celle e riaprite la forma trovando così i vostri angoli pronti, che andranno rimarcati più volte per formare la caratteristica forma ad esagono.
  • A questo punto dovete incollare le varie celle formando così il vostro alveare. Io vi consiglio di usare una colla a presa rapida per dimezzare i tempi di asciugatura.
  • Ora si passa alla parte divertente: colorare l’alveare! Noi abbiamo scelto un colore più simile al miele: invece del classico giallo primario, ci siamo innamorati del colore oro che alla fine si è rivelata un’ottima scelta! Assomiglia davvero alle tonalità usate nel libro!
  • Mentre la prima passata di colore asciuga, potete dedicarvi alle apette. Noi ne avevamo 3 a disposizione. Usando gli scovolini modellabili, abbiamo formato le classiche righe delle api girando intorno al contenitore e fissando le estremità con l’attack. Purtroppo, in questi tempi di quarantena, in cui si fa fatica a reperire materiale, non siamo riusciti a trovare il nero e così abbiamo ripiegato su api violette molto glamour! Sempre usando gli scovolini, abbiamo aggiunto le antennine e solo per 1, quella che andremo a far volare, anche le zampette e le alette in argento. Infine con il pennarello indelebile abbiamo disegnato la faccina sorridente.
  • Per raggiungere un bel colore brillante, sia dentro che fuori, ci sono volute 3 passate: calcolate diverse ore per far asciugare.
  • Adesso il vostro lavoretto creativo è quasi pronto. Non resta che appendere con filo trasparente di nylon l’apetta con le ali che torna dalle amiche nell’alveare!

 

1 Comment

  • vi siete trovate!siete bravissime vorrei avere tanta creatività. siete un mito. vi seguiranno in molti. auguri per la vostra impresa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *