Sulle acque del Mekong

Quelli che seguono sono vecchi appunti del periodo 2001-2012, scritti mentre eravamo in viaggio, il più delle volte durante i trasferimenti su bus o treni. Pensiamo possano comunque essere interessanti e utili.

Dopo il caos di Saigon è un vero piacere rituffarci nella natura andando ad esplorare il delta del Mekong.

Il fiume è impressionante: color latte macchiato, immenso, battuto dai venti e dal passaggio incessante di barche e barchette.
La vita scorre in simbiosi con le sue acque e intorno a noi è un intrico di isolette verdissime che scopriamo a bordo del sampano a contatto con la vita degli abitanti locali di cui osserviamo il lavoro e le attività. 

Sono stati 3 giorni a passo lento come lo scorrere del fiume ma davvero rilassanti e ricchi di sorprese.

Cose da ricordare

  • La passeggiata attraverso i tanti frutteti delle isole: è impressionante scoprire l’incredibile varietà di frutta, verdura e piante aromatiche che hanno. E’ una natura davvero lussureggiante.
  • Un’avventurosa gita in bicicletta sull’isola, fra ponticelli pericolanti, villaggi, bimbi felici di salutarti con la mano, banani e canali per poi essere sorpresi da un violento temporale e tornare al lodge bagnati fradici e infangati.
  • Il cooking class!
  • Dormire in un bungalow in riva al mekong (dal tetto di foglie di banano  e bagno esterno quasi “en plein air” ) e sentire fuori il rumore scrosciante della pioggia, il gracidare incessante delle rane e il passaggio delle barche che non si ferma mai.
  • Navigare lungo il mekong ed esplorare l’intrico di canali a bordo del sampano.
  • Assaggiare tanti tipi di frutta fresca appena colti.
  • Osservare toponi correre sul lungo fiume di Can Toh e ritrovare sul menù del ristorante la voce “field mouse” 😉
  • Luca che griglia i calamari con una bravura da manuale!
  • Il mercato galleggiante di Can Toh.
  • La visita a un’insolita fattoria sulle isole: oltre alle banali galline e conigli ci stavano…coccodrilli, pitoni, istrici, scimmie e cobra!

Oggi si conclude il nostro soggiorno in Vietnam. un po’ ci fa effetto lasciare questa terra così bella e così ospitale che ci sembra di essere qui da una vita.
Mai il tempo scorre veloce e da domani inizia una nuova avventura, questa volta in Cambogia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *